0586 793163
Mail: elettronixsas@gmail.com

Home Antenne TV
Servizi PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 07 Novembre 2011 08:59

ANTIFURTO:

Per le nostre installazioni utilizziamo sistemi di allarme del costruttore RISCO.

L’ampia gamma di sistemi di sicurezza RISCO assicura una grande flessibilità nella progettazione di impianti di ogni dimensione e tipo sia in ambiente civile che commerciale, industriale ed istituzionale. RISCO realizza una vasta gamma di prodotti all’avanguardia: sistemi antintrusione cablati e wireless, prodotti per la gestione degli edifici, software di ricezione eventi via TCP/IP oltre che sofisticate tecnologie di rivelazione e sistemi di controllo accessi.

I Prodotti RISCO sono conformi agli standard richiesti dalle organizzazioni internazionali di certificazione e sono progettati per garantire semplicità di utilizzo e massima affidabilità. I sistemi di sicurezza rispondono alle esigenze dei singoli mercati e sono presenti in banche, università, centri commerciali e complessi residenziali in tutto il mondo.

RISCO Group supporta tutti i prodotti, ovunque siano installati, grazie ad anni di esperienza sul mercato ed ad un servizio professionale di assistenza di altissimo livello.

I sistemi di allarme RISCO sono composti da una centrale a microprocessore che gestisce tutte le funzionalità dell'impianto e da una tastiera di comando con display lcd che permette all'utente il totale controllo dell'impianto; di seguito illustriamo le varie tipologie di sistemi che offriamo ai nostri clienti.

 


 

VIDEOSORVEGLIANZA:



Telecamere di rete.
Telecamera termica


Soluzioni complete per la videosorveglianza.
Un solo software, leggero e potente.
Un’azienda italiana, vicina a te

Il settore della videosorveglianza professionale è molto vasto e ci permette di poter selezionare sicuramente la soluzione più adatta alle reali esigenze sia di privati che di qualsiasi attività; siamo in grado anche di consigliarvi per ottenere il massimo risultato nel rispetto della normativa in materia di tutela della privacy del cittadino

 

 

 

 

 

 

Di seguito illustriamo solo un esempio di alcuni prodotti che possiamo installare ai nostri clienti; consigliamo comunque di richiederci un sopralluogo gratuito, in modo di potervi eseguire un preventivo personalizzato.

CATALOGO Videosorveglianza LOOX


 

NEBBIOGENO:

SISTEMA NEBBIOGENO PROTECT, AUMENTA L’EFFICIENZA DEL TUO ANTIFURTO

Se sei alla ricerca di una soluzione che sia il giusto compromesso tra costi e effettiva protezione, PROTECT ha progettato una gamma di prodotti per te

Solo scegliendo un sistema nebbiogeno puoi difendere i tuoi valori e oggetti preziosi istantaneamente. E' il necessario e indispensabile supplemento al tuo sistema di allarme.

Se poi decidi di scegliere, qualità e affidabilità nel tempo hai la possibilità di trovare nei nebbiogeni PROTECT il tuo partner per la sicurezza.

Ogni sistema nebbiogeno PROTECT si distingue per:

  • Sistema ad impulsi mantiene la nebbia ed estende il tempo di persistenza della nebbia anche dopo la prima erogazion;
  • Perfetta compatibilità e integrazione a tutti i sistemi di allarme;
  • 100% silenzioso;
  • Cover in acciaio doppio strato resistente ai tentativi di sabotaggio
  • Batterie di emergenza per garantire funzionamento anche per
    lunghi periodi
  • Test automatico delle batterie
  • Un singolo fluido equivale a più erogazione.
  • Contenitori del fluido sotto vuoto, e innovativo sistema di sostituzione delle ricariche
  • Facilità nell'installazione. Un installazione veloce, semplice e sicura è un vantaggio per tutto

Diverse possibilità di montaggio: a parete o a soffitto

 


 

ANTENNE:

17-18 NOVEMBRE 2011 SWITCH-OFF TV ANALOGICA nella Provincia di Livorno

TV DIGITALE TERRESTRE

Che cos'è la Televisione Digitale Terrestre

Il sistema televisivo che ci ha accompagnati per cinquant'anni è detto "analogico". La TV digitale terrestre (DTT, Digital Terrestrial Television) costituisce una importante innovazione tecnologica che avrà notevoli conseguenze positive sul modo di fruire della televisione stessa. La televisione via satellite è ormai quasi completamente digitale. La trasformazione della TV da analogica a digitale coinvolgerà progressivamente gli oltre 20 milioni di abitazioni e 50 milioni di apparecchi televisivi del nostro Paese, e si completerà - come previsto da una legge del Parlamento italiano- entro il 2012.

 

I principali benefici derivanti dall'introduzione della DTT sono:

  • un maggior numero di programmi disponibili
  • una migliore qualità immagine/audio
  • possibilità di programmi interattivi
  • la possibilità di usare la televisione per l'utilizzo di servizi di informazione di pubblica utilità
  • un minore inquinamento elettromagnetico

 

Tutto questo si concretizza nell'aumento dei programmi televisivi infatti il numero dei canali trasmittibili con la DTT è moltiplicabile anche fino a dieci: infatti, su una singola frequenza televisiva, mentre in analogico si può trasportare un solo programma, in digitale ne possono essere trasportati da 5 a 10 (a seconda del tipo di programmi e della qualità prefissata dall'emittente televisiva). Vengono così ampiamente superati i limiti dell'attuale sistema che non consentiva l'introduzione di ulteriori programmi TV.

COME VEDERE LA DTT

Per vedere la DTT serve un televisore con sintonizzatore digitale terrestre integrato oppure di un'apparecchiatura di adattamento al tuo televisore in tecnica analogica detta Decoder o Set Top Box, da collegare alla presa d'antenna e al televisore mediante il cavo SCART (lo stesso tipo di cavo usato per collegare il videoregistratore e il decoder satellitare).
Il decoder è un apparecchio che consente di ricevere il segnale digitale e di utilizzare le nuove applicazioni associate ai programmi e ai canali televisivi. E' dotato di un telecomando con l'aggiunta di quattro nuovi tasti colorati che consentono l'accesso ai nuovi servizi interattivi.

Gli impianti di radioricezione per la televisione digitale terrestre sono identici a quelli usati per la ricezione analogica. Le attuali antenne (nelle bande III, IV e V) e la rete di distribuzione dalle antenne agli interni degli edifici con gli opportuni dispositivi intermedi (derivatori, partitori, amplificatori, miscelatori/demiscelatori, attenuatori, filtri, ecc.) sono infatti adatte anche alla ricezione digitale. In qualche caso tuttavia potrebbe essere richiesto il montaggio di un'antenna supplementare o la sostituzione/montaggio di un filtro, per esempio quando non si dispone già di un'antenna o di un filtro nella banda su cui è irradiato il segnale digitale.

Non è necessario cambiare il puntamento dell'antenna in quanto è stato previsto che le nuove reti digitali si avvalgano degli stessi siti di trasmissione della TV analogica. Tuttavia, in alcune zone del territorio, i segnali digitali potrebbero provenire da siti diversi da quelli che irradiano i segnali analogici e potrebbe essere richiesto il montaggio di un'antenna supplementare da puntare verso i siti che trasmettono in digitale.

Le emittenti televisive pubblicizzeranno sulla stessa televisione analogica le informazioni sulla disponibilità del servizio nelle varie zone del territorio. Anche i punti vendita dei decoder sapranno indicare le condizioni di copertura nell'area di residenza. Si può comunque verificare la copertura della zona sul sito http://www.dgtvi.it

COME INSTALLARE LA DTT

La difficoltà di installazione di un decoder e di un televisore con sintonizzatore digitale incorporato non è superiore a quella relativa a un normale televisore o un videoregistratore.
Prima di comprare il decoder bisogna accertarsi che la zona di residenza sia coperta dal segnale. Qualora, nonostante l'accertata copertura del servizio, non si riesca a vedere alcun segnale, sarà necessario rivolgersi a un tecnico qualificato per verificare la correttezza dell'installazione e l'efficienza dell'impianto di antenna.

L'INTERATTIVITÀ

Con la DTT si può accedere a servizi di pubblica utilità e per capire come funzionano tali servizi di utilità si può pensare all'attuale televideo, che è possibile richiamare mentre si sta vedendo un normale programma televisivo. Tuttavia, con la tecnica digitale, i servizi di utilità saranno visibili contemporaneamente ai programmi televisivi (mediante suddivisione dello schermo in zone) e saranno molto più funzionali e attraenti del semplice televideo. Inoltre sarà possibile accedere a una serie di servizi interattivi forniti, per esempio dalle Pubbliche Amministrazioni che renderanno disponibili sulla Televisione digitale terrestre servizi attualmente accessibili solo da Internet o dal cellulare. A tal fine, è necessario però che il decoder sia interattivo, cioè dotato di un canale di ritorno o canale di interazione utilizzante la rete telefonica.
Tutto ciò è reso possibile grazie ad un'apparecchiatura dotata di un'uscita verso la rete telefonica, sia mediante modem V.90 o ISDN sia mediante modem a larga banda (ADSL), oppure di un alloggiamento per la sistemazione di una carta SIM identica a quella dei cellulari GSM/GPRS.
In futuro potranno essere disponibili altre tecniche di collegamento. Nel caso di collegamento tramite modem V.90 o ISDN, questo viene attivato in automatico dal decoder, ogni volta che l'utente richiede tramite il telecomando un servizio che coinvolga un'interazione con il centro servizi. In tal caso, durante l'utilizzo di un servizio interattivo, non sarà possibile ricevere o effettuare telefonate, nel caso invece di un collegamento ADSL o GSM/GPRS, il telefono risulterà libero.
L'utilizzo del canale interattivo dipende dal fornitore di rete di telecomunicazioni. Un canale basato su modem V.90 o ISDN sarà tariffato a tempo come una normale conversazione telefonica, fatto salva la possibilità che alcuni servizi possano avvalersi di un numero verde (a carico del fornitore del servizio). Per un canale basato su ADSL o GSM/GPRS i costi si collocheranno nella fascia bassa di offerte simili per collegamenti di tipo internet. L'utilizzo dei servizi interattivi dipenderà dalle scelte del fornitore dei servizi.
Le funzioni d'interattività della Televisione Digitale Terrestre comportano un dialogo fra l'apparecchiatura e un Centro Servizi. Il dialogo avviene solo quando si accede a un servizio interattivo. Questo collegamento può essere eseguito mediante la linea telefonica, un collegamento di tipo ADSL o un collegamento telefonico mediante rete mobile (GPRS).
La linea telefonica è indispensabile se:

  • il decoder acquistato non dispone di altre interfacce di interattività (ADSL e/o GPRS)
  • la casa dove viene installato il decoder non dispone di collegamento ADSL o non dispone di copertura della rete mobile in GPRS

Per ulteriori informazioni sui programmi previsti per il DTT dalle varie emittenti si possono consultare anche questi siti web:

Ultimo aggiornamento Sabato 05 Ottobre 2013 10:00
 



Ultime notizie

Articoli correlati

I più letti


ELETTRONIX di Falleri Alessio & C Sas
Via DI SERRAGRANDE 64 - 57016 Rosignano Marittimo (Livorno) - Telefono: 0586 793163 Fax: 0586 793163 Cellulare: 320 0151779 P.Iva: 01546000496